come-mettere-la-cravatta

Come mettere la cravatta: tipologie di nodi e come farli

Nodo windsor, nodo doppio, nodo sottile: come mettere le cravatta? Ecco una piccola guida per capire come fare il nodo alla cravatta a seconda delle occasioni.
 

Mettere la cravatta? Un gioco da ragazzi…

Negli anni novanta, due ricercatori, Thomas Fink e Yong Mao, dell’Università di Cambridge, hanno dimostrato, utilizzando modelli matematici, che per mettere una cravatta sono possibili il numero sorprendente di 85 tipologie di nodi. 85!

Non c’è da stupirsi, quindi, se davanti ad una cravatta anche il gentlemen più esperto può avere un attimo di esitazione. Ma niente paura: ecco una piccola guida per conoscere i tipi di nodo più diffusi e capire quando e come usarli.
 

1) Nodo cravatta semplice

È il grande classico dei nodi cravatta. È il più utilizzato, poiché risulta il più semplice da realizzare e si accorda con quasi tutte le cravatte e i colli di camicia. È perfetto per gli uomini di altezza media o elevata e risulterà un nodo cravatta sottile se la lunghezza cravatta è media e il modello “slim”; sarà più largo con delle cravatte spesse.

come mettere la cravatta - nodo cravatta semplice

 

2) Nodo alla cravatta Windsor

Il suo nome deriva dal Duca di Windsor, che lo ha reso popolare. È un nodo cravatta particolare dal volume importante, per cui si consiglia un uso con colli grandi. È di tipo triangolare e spesso è il più adeguato per le grandi occasioni e per l’ufficio.

come mettere la cravatta - nodo alla cravatta windsor

 

3) Nodo cravatta Demi Windsor

È simile al nodo Windsor, ma più semplice da realizzare. Ha una forma triangolare, adatto da portare con una camicia dal collo classico o con collo aperto. Tra i nodi cravatta è quello più indicato per un matrimonio o una cena elegante.

come mettere la cravatta - nodo cravatta semi windsor

 

4) Nodo alla cravatta doppio

Si avvicina per tipologia al nodo semplice, ma con un secondo giro. Ha un aspetto più importante e si abbina bene a tutte le camicie e cravatte, tranne a quelle molto larghe.

come mettere la cravatta - nodo alla cravatta doppio

 

5) Nodo cravatta elegante

Tra i vari tipi di nodo, uno dei più particolari senza dubbio il nodo cravatta Onassis, diventato popolare grazie all’armatore greco Aristotele Onassis nella metà del XX secolo. È un nodo originale che richiede, tuttavia, l’utilizzo dell’Ago Onasys, una pinzetta specifica, che mantiene ferma la cravatta in modo che il nodo sia fermo sul collo camicia senza cambiare forma. L’“effetto sciarpa”, molto informale, non è da tutti, né da tutti i giorni: consigliato a uomini dallo stile non convenzionale.

come mettere la cravatta_il_nodo_onassis
Fonte foto: www.nodocravatta.com

 

Come si fa a mettere la cravatta giusta?

La cravatta è uno di quegli accessori che nel look di un vero gentleman non sono affatto “accessori”. Scegliere il modello e la fantasia giusta è fondamentale per completare il look in modo impeccabile.

Non c’è limite alla fantasia quando si sceglie di indossare una cravatta. I modelli e i colori sono tanti: dalle classiche tinte unite, alle fantasie più stravaganti, passando per le cravatte regimental (che, ricordiamolo, non sono cravatte a righe come vi abbiamo già spiegato nel post “Cravatta regimental: guida ad un must dell’armadio maschile” .

 

come-mettere-la-cravatta-modelli

 

Le regole sull’abbinamento sono poche, ma chiare e precise:

  • tessuto: meglio preferire modelli in seta, mai in consistenze materiche più informali, come il lino;
  • ampiezza: è da regolare in base alla corporatura. Per un fisico alto e longilineo è accettabile una cravatta slim; chi ha una struttura più robusta deve optare per un modello dalla larghezza classica, circa 8 centimetri;
  • pochette: errore madornale abbinarla perfettamente alla cravatta. Meglio sceglierla in una stampa che ne richiami discretamente il colore.

 

Lo sapevate che…qualche curiosità sulla cravatta

– Attenzione all’outfit! La scelta della cravatta è importante. Fate sempre attenzione che non abbia lo stesso colore della camicia. Evitate i colori troppo vivaci e prediligete disegni geometrici di piccole dimensioni.

– Dopo aver imparato come mettere la cravatta, avete mai provato a stirarla? Non è così semplice come può sembrare. Un piccolo, ma efficace trucco per stirare la cravatta senza ferro da stiro consiste nell’appendere la cravatta sopra la doccia o la vasca da bagno, per poi aprire l’acqua calda per circa cinque minuti. Il vapore acqueo sprigionato entrerà nelle fibre, distendendole, senza intaccare la delicatezza della seta, e mantenendo la cravatta in perfetta forma.

Ed ora che come mettere la cravatta non è più un segreto, scoprite tutta la collezione nello store online Invidia-dal1973. E ricordate sempre, “La cravatta ben messa è uno dei tratti di genio che non si analizzano: si sentono e si ammirano” (Honoré de Balzac).

Commenti

commenti

Lascia un Commento